L'uomo era nei guai per un'accusa di estorsione

Evade dai domiciliari per andare in Duomo a Milano, un arresto a Cologno

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/05/2017 alle ore 10:14.
Un arresto dei carabinieri a Cologno
Un arresto dei carabinieri a Cologno

Quando domenica mattina i carabinieri sono andati a bussare alla sua perta per il controllo di routine non l'hanno trovato in casa.

E' così finito di nuovo in manette un 52enne residente in città, che era sottoposto alla misura della detenzione domiciliare cautalere, a seguito di un'accusa per estorsione.

I militari hanno provato a cercarlo nel circondario, ma inutilmente. Così hanno atteso e dopo un'ora circa lo hanno visto rincasare.

L'uomo si è giustificato sostenendo di essere andato a fare la spesa. Poi però ha cambiato versione, visto che la prima era inverosimile essendo lui arrivato a mani vuote. Così ha raccontato di essere andato in Duomo a Milano.

Il risultato, nell'uno o nell'altro caso, era lo stesso: sono scattate le manette e l'uomo è stato messo a disposizione della Magistratura. Il giudice lo ha poi posto nuovamente ai domiciliari in attesa di processo.

Il colognese a febbraio aveva tentato di estorcere denaro a un anziano milanese. Dopo avergli sottratto lo smartphone lo aveva fatto contattare da un complice bengalese per restituire il bene in cambio di un riscatto.

La vittima si era così rivolta ai carabinieri, che lo avevano arrestato.

Tags: arresto,Cologno Monzese,carabinieri,evasione,Duomo Milano

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica